istututo-idea-sfondo-sito

Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Redazione online

Domenico-Calvetta
Direttore: Avv. Domenico Calvetta
Pubblicista, Coordinatore.

Marco-Calvetta1
Responsabile testata online: Marco Calvetta
Gestore tecnico e Grafico della rivista.

Tra i primi collaboratori Online

Mimmo Stirparo
Prof. Mimmo Stiparo (Crotone)

ceravolo tonino
Prof. Antonino Ceravolo (Serra S. Bruno)

Girolamo-onda
Prof. Girolamo Onda (Serra S. Bruno)

Francesco-Pisani
Francesco Pisani (Montreal)

Giuseppe-Calzone
Avv Giuseppe Calzone (Mileto)

Users User iconRedazione Online

Gioacchino Giancotti
A+ A A-

Bellu durmiri - filastrocca in serrese

Bruna Capone
Ncà stu suannu chi m'ajiu nzunnatu a san Gianni,

ci l'ajiu raccuntatu;

san Gianni ci l' ha raccuntatu a cristu,

bellu suannu mu diventa chistu.

Visite: 1094

E' la notti di natali- filastrocca in serrese

Da Montreal, Québec - Canada, il serrese Francesco Pisani (Cicciu di li guierri), un grande collaboratore della rivista Santa Maria del bosco . Scrive per noi dal lontano 2004
Francesco Pisani
E' la notti di Natali,

quandu vinna lu Missia,

tutti l'angili calaru,

mu nci fannu cumpagnia

E la genti 'ntra lu suonnu,

si livaru e vittaru juornu.

O chi gustu,

o chi piaciri,

vittaru l'arvuli juriri.

Visite: 1268

La prighiera di la sira, in dialetto serrese

Premessa: Pubblichiamo la "versione integrale" di una preghiera in puro dialetto serrese, non conosciuta da tutti. Nella giornata di ieri ci sono arrivati in redazione tre scritti quasi uguali e per non ripetere la stessa pubblicazione più volte abbiamo preferito condividere la versione integrale di questa preghiera. Ringraziamo di cuore, la signora Garcea Antonia e il figlio Michele de Masi, Debora Federico e Stella Dominelli che con grande pazienza hanno trascritto per noi questi testi. Continuate a collaborare con noi! E' una grande iniziativa che porta avanti il nome di Serra, che fa conoscere il nostro dialetto altrove, che fa onore al nostro paese, che ci fa sentire sempre di più orgogliosi di essere serresi.
filastrocca dei tre serresi

Cu Giesu mi curcu
e cu Giesu mi lievu,
tutti li cuosi di la chiesa chiamu:
La cumpissiuoni, la cuminiuoni e l'uogghiu santu,
lu patri, lu fighiu e lu spiritu santu.
Duvi si dinnu tri missi cantati e tri tuorci adumati?
Beni mio cui li vidissa?
S'anima mia nommu si pirdissa!
Alli linzola c'è santu Nicola,
allu capizzu san Mpranciscu,
alli pedi san Michieli,
alli fianchi tutti li santi.
Supa alla cascia
la Madonna mpascia,
arriedi la porta l'Angilu t'accosta,
arriedi la purteda santa Isabedha,
alli ciavaruni santu Simuni,
alli ciarmidi santu Laridi.
Ammienzu la casa la cruci sagrata,
ammienzu la via santa Maria,
ammienzu la strata la santissima Annunziata.
La Madonna nde mamma,
lu Signuri nde patri,
sant'Anna nde nanna,
san Giusieppi nde pappù
e l'angiliedi ndi su fraticiedi.
E mò chi avimu st’amici fidili,
ndi facimu la cruci e ndi mintimu a durmiri.
Angilu di dio siti lu veru cumpagnu mio,
accumpagnatimi sta notti nommu muoru di mala morti,
accumpagnatimi lu matinu nommu muoru pi lu caminu,
accumpagnatimi dumani nommu muoru cuomu cani,
accumpagnatimi in eternu nommu muoru e mu vaju allu mpiernu.
Gisù, Giuseppi, sant'Anna, san Giacchinu e Maria,
siti la sarvezza d tuttu lu mundu e d l'anima mia.

Visite: 2705

Animuzza, animuzza mia - Filastrocca in serrese

Bruna Capone

Animuzza animuzza mia
quandu vai a cumunicari,
penza penza a cuor pigliari, cuor pigliari,
lu Dio d'amuri chi si senta ricrijiari.
Chissà è l'Ostia cunzacrata,
chi di pani fu ‘mpastata
e di vinu fu cibata.
Irgiu l'uocchi a vui Signuri,
supa a sta cruci vi vighiu stari.
Fragellatu cu catini,
ncurunatu siti di spini.
Cu vi li ficia li piaghi allu piettu?
Vi li ficia nu mio difiettu,
e non mi sappi cumpissari.
Ne cu previti ne cu monaci
ne cu papi e cardinali.
Mi cumpiassu cu vui mio Dio
vui sapiti lu cuori mio,
vui sapiti la mia cuscienza,
mandatimi a luogu di pianitienza.
Vui sapiti la mia figura mandatimi a luogu di sepoltura.
Di supa all' altari
chida cena di lu parrari mi leva la lena.
Pigghjia Signuri,
cacciami ogni difiettu
mu mi dassi lu spiritu niettu.
Pigghjia na seggia mu siadu e pi sempi
ti priegu cu lu cuori e cu la menti.

Visite: 1313

Cu Gesù mi curcu - Filastrocca in Serrese

Maria Rosaria Grenci
Cu Gesù mi curcu,
Cu Gesù mi liavu.
Cu chiama Gesù, paura non ava.
Sant'Anna nd esti nanna,
San Giacchinu nd 'è pappu',
l angili ndi su frati,
l angiliedi ndi su fratiedi,
mo chi aiju sti amici fidiali,
mi fazzu la cruci e mi mientu a durmiri..

Visite: 1519

St'anima mia - Filastrocca in serrese.

Maria Rosaria Grenci

Io mi curcu ncjalla camera mia,

cu lu mantu di Maria,
cu lu libru di Salomuni,
ncjalli vrazza di lu Signuri.
Io mi curcu pi durmiri,
ntra stu mentri putia muriri.
St' anima mia tri cuasi cerca:
cumpissiuani,
cuminiuani,
uagghiju santu.
Lu Patri,
lu Figghiju
e lu Spiritu Santu..

Visite: 1720

Traduttore

Italian English French German Spanish

Donazione

Amount:


Gioielleria Franco VInci

The Best Bookmaker Betfair Review FBetting cvisit from here.

Rivista Santa Maria del Bosco Registrazione n. 4/10 c/o Tribunale di Vibo Valentia Cellulari 349 3091092 - 339 1808248 - 0963 72109 Email: rivistasantamaria@alice.it All Right reserved © Rivista Santa Maria del Bosco | Web Designer: Marco Calvetta | marcocalvetta@gmail.com

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni