sfondo-sito-2019-marrone

Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Gioacchino Giancotti
A+ A A-

Campagna elettorale in poesia/12 – Luigi Demme da Scandale.

Regola la dimensione del testo

“A poesia i sa terra tantu ingrata sulu subba li libri aiu liiri?”

scandale crotoneÈ ancor viva la poesia di Luigi Demme (Scandale 1937 – 1977), il poeta che dalla sua pur breve parabola esistenziale seppe e volle offrirci versi autobiografici semplici e fortemente incisivi. Il suo poetare è un disarmante attaccamento agli antichi valori, alla propria terra; una incontaminata purezza di affetti. È un cuore semplice, quello di Luigi, ed io che l’ho conosciuto, seppur per poco tempo, testimonio un cuore dai grandi slanci e dalle autentiche passioni: per i contadini della campagna scandalese, per i bambini della sua scuola, per i giovani ai quali dice “tuo è il mondo di oggi/ ancora tua la realtà di domani/ l’ieri è nulla è tradimento/è incapacità di rivolta.” Pienamente uomo del suo tempo, ha partecipato ai sentimenti di angoscia e dolore dei suoi giorni tirando fuori la grande esperienza di educatore, attingendo a piene mani, mai con superbia, nella sua profonda cultura, una cultura che è andata sempre a braccetto con la sincera e autentica disponibilità verso gli ultimi.


A poesia da terra


Bonasira papà, bonu vinutu,
assettati assa banca apparecchiata,
stenda nu pocu u visu aru surrisu,
doppu a fatiga i s’amara iurnata.

Stasira papà fammi cuntientu
a verità tu sulu ma po diri:
a poesia i sa terra tantu ngrata
sulu subba li libri aiu liiri?

A sira nu ti siantu mai cantari
i jistimi nda fa na litania
a fortuna ti siantu cuntrariari
e nu mi tiani mai mbrazza a tia.

Eppuru, sicundu u libru, si cuntiantu:
mmianzu a ru virdi passi la jurnata,
suanni bona ricota di frumiantu
e l’aciaddri ti fannu a sirinata.

Stenda papà na manu tremolanti
ma posa subba capu timurusu
sta ancora nu pocu titubanti
mo po mi dicia cu tuanu amorusu:

Figghiu quant’è difficili parrari
quandu rumba intri i ricchi lu tratturi
quandu frisca ntra capu a tramontana
quando pisanu ncuarpu li suduri.

A verità però ti l’haiu diri:
a poesia da terra è na bugia
è passatiampu pi ri littirati,
pi chini campa ancora i fantasia.

M. Stirparo
La nuova rubrica, "la campagna elettorale in poesia", è a cura del prof. Mimmo Stirparo

Domenico Calvetta
Marco Calvetta
Tucci revisioni auto

Banner radioserra98

Gioielleria Franco VInci
Pizzeria ristorante da nonna Mariangela
Banner VNU VV

The Best Bookmaker Betfair Review FBetting cvisit from here.

Traduttore

Italian English French German Spanish

Donazione

Amount:


Seguici su facebook

Articoli più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

Fatti straordinari: NATUZZA MI DISSE: “ …

Fatti straordinari: NATUZZA MI DISSE: “ Guardate meglio il Vostro orologio…adesso mi credete?”

Hits:40148|VISITE Franco Inzillo - avatar Franco Inzillo

Il lungo calvario di Natuzza Evolo

Il lungo calvario di Natuzza Evolo

Hits:19543|VISITE Sharo Gambino - avatar Sharo Gambino

Inchiesta su Paravati | Il caso di Natuz…

Inchiesta su Paravati | Il caso di Natuzza…una diatriba per denaro e potere!

Hits:12286|VISITE Domenico Calvetta - avatar Domenico Calvetta

Il mistero della foto di Padre Jarek.

Il mistero della foto di Padre Jarek.

Hits:9600|VISITE Domenico Calvetta - avatar Domenico Calvetta

La mia terra spogliata di tutto dal 1860…

La mia terra spogliata di tutto dal 1860 ad oggi!

Hits:9402|VISITE Antonio Nicoletta - avatar Antonio Nicoletta

Rivista Santa Maria del Bosco Registrazione n. 4/10 c/o Tribunale di Vibo Valentia Cellulari 349 3091092 - 339 1808248 - 0963 72109 Email: rivistasantamariadelbosco@gmail.com - All Right reserved © Rivista Santa Maria del Bosco | Web Designer: Marco Calvetta | marcocalvetta@gmail.com

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni