sfondo-sito-2019-marrone

Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Gioacchino Giancotti
A+ A A-

Campagna elettorale in poesia/ 19 – Cola Napoli da Gerace

Regola la dimensione del testo

“Oh Deu pe stu patruni morbu stoticu no nc’è? E stu mundu sbrigognatu dura sempi chiullu ch’è?”
GeraceNicola (detto Cola) Napoli,  nato a Gerace nel 1840, fu poeta contadino e della strada ed in particolare delle bettole dove amava “muttettiare” ponendo il popolo e il mondo rurale all’apice della sua poesia. Un popolo da sempre sottomesso da ricchi e prepotenti che “sempi mangianu e futtunu cchiù assai”, insomma un popolo – asino, “cavalcato, speronato, bastonato dal padrone, che grava beato e crudele sulla sua soma” come ci ricorda P. Crupi. Il verseggiare o, se volete, il “muttettiare” del Napoli è essenziale espressione della povera gente, che “ama comunicare attraverso  significative metafore, innestate nel circuito della sua esperienza”. (Crupi)  Ci ha lasciato una simpatica Raccolta di versi in dialetto geracese.
La poesia che segue è un significativo esempio di quel che voleva comunicare per formare una generazione libera da tutte le angherie del tempo.

Lagnanza di nu populu o soi magistratu

“Ed eu mò chi su a cavallu
supa stu bonu sumeri
minu forti spirunati
e lu fazzu pemmu peri.

Cu’ leggi mi po’ fari,
cu tortu e cu ragiuni?
A ‘facci di vu’ atti
sugnu eu mo’ lu patruni.”  

Lu povaru sumeri
già stancu e fracassatu
sumporta milli peni
e ciangi lo so’ statu:

“E quandu arriva u tempu,
u cangia stu patruni?
Si cali di sta sella…
non perdeu cavarchi cchiuni.

Garantisci lu sumeri
lu patruni quand’è bonu,
ogni tantu vaiji a pedi,
e nei parra cu bon tonu.

S’esti chianu e s’è derrupu,
sempi chistu è ncavarcatu,
si mi lagnu esti cchiù peju
sugnu puru vastunijatu,

sugnu tuttu caji caji
mi restaru sulu l’ossa,
si mi dura stu patruni
preparari mi pozz’a fossa.
Dunca, oh Deu pe stu patruni
morbu stoticu no nc’è?
E stu mundu sbrigognatu
dura sempi chiullu ch’è?    

(da P. Crupi –Storia della letteratura calabrese – Ed. Periferia, Cosenza 1997)

M. Stirparo
La nuova rubrica, "la campagna elettorale in poesia", è a cura del prof. Mimmo Stirparo

Domenico Calvetta
Marco Calvetta
Tucci revisioni auto

Banner radioserra98

Gioielleria Franco VInci
Pizzeria ristorante da nonna Mariangela
Banner VNU VV

The Best Bookmaker Betfair Review FBetting cvisit from here.

Traduttore

Italian English French German Spanish

Donazione

Amount:


Seguici su facebook

Articoli più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next

Fatti straordinari: NATUZZA MI DISSE: “ …

Fatti straordinari: NATUZZA MI DISSE: “ Guardate meglio il Vostro orologio…adesso mi credete?”

Hits:40148|VISITE Franco Inzillo - avatar Franco Inzillo

Il lungo calvario di Natuzza Evolo

Il lungo calvario di Natuzza Evolo

Hits:19543|VISITE Sharo Gambino - avatar Sharo Gambino

Inchiesta su Paravati | Il caso di Natuz…

Inchiesta su Paravati | Il caso di Natuzza…una diatriba per denaro e potere!

Hits:12286|VISITE Domenico Calvetta - avatar Domenico Calvetta

Il mistero della foto di Padre Jarek.

Il mistero della foto di Padre Jarek.

Hits:9600|VISITE Domenico Calvetta - avatar Domenico Calvetta

La mia terra spogliata di tutto dal 1860…

La mia terra spogliata di tutto dal 1860 ad oggi!

Hits:9402|VISITE Antonio Nicoletta - avatar Antonio Nicoletta

Rivista Santa Maria del Bosco Registrazione n. 4/10 c/o Tribunale di Vibo Valentia Cellulari 349 3091092 - 339 1808248 - 0963 72109 Email: rivistasantamariadelbosco@gmail.com - All Right reserved © Rivista Santa Maria del Bosco | Web Designer: Marco Calvetta | marcocalvetta@gmail.com

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni