| La nostra storia • | • Chi siamo • | • AmoSerra Abbonamenti • | • Collabora con noi |

Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Redazione online

Domenico-Calvetta
Direttore: Avv. Domenico Calvetta
Pubblicista, Coordinatore.

Marco-Calvetta1
Responsabile testata online: Marco Calvetta
Gestore tecnico e Grafico della rivista.

Tra i primi collaboratori Online

Mimmo Stirparo
Prof. Mimmo Stiparo (Crotone)

ceravolo tonino
Prof. Antonino Ceravolo (Serra S. Bruno)

Girolamo-onda
Prof. Girolamo Onda (Serra S. Bruno)

Francesco-Pisani
Francesco Pisani (Montreal)

Giuseppe-Calzone
Avv Giuseppe Calzone (Mileto)

Users User iconRedazione Online

Gioacchino Giancotti
A+ A A-

Mille splendidi soli.

Dimensione del testo

Mille-splendidi-soli-Khaled-Hosseini-2007
"Mille splendidi soli" è una cronaca della storia dell'Afghanistan degli ultimi trent'anni scritta da Khaled Hosseini. La descrizione di un paese tormentato, oscuro agli occhi di noi occidentali, fatto di famiglie tradizionaliste con mentalità maschilista, pashtun. Fatto al contempo di musica, di film occidentali e donne dal volto scoperto. E' proprio in questo periodo, nel 1959, che viene al mondo Mariam, definita una harami, una bastarda, nata dalla relazione extraconiugale tra Jalil Khan, uno degli uomini più ricchi di Herat, e dalla sua serva. Nella prima parte del libro viene raccontata la vita di Mariam e di sua madre Nana, isolate in una kolba, dove prevale il rifiuto sociale e l'impossibilità per entrambe di vivere una vita normale, perché così era stato voluto da Jalil, la stessa persona che la piccola Mariam venera e per la quale nutre un profondo affetto, ignorando quanto lei stessa sia un elemento disonorevole per l'esistenza di suo padre. La giovane comprende tutto ciò quando, a soli quindici anni, in seguito al suicidio di Nana, viene data in sposa a Rashid, un calzolaio di Kabul sulla quarantina. Per lei inizia una nuova vita, in un paese sconosciuto insieme ad un uomo sconosciuto, divenuto violento e sprezzante nei suoi confronti dopo che Mariam lo delude a causa di una serie di aborti spontanei. Nella casa accanto vive Laila con i suoi genitori. I fratelli di Laila, Ahmad e Nur, partono per la jihad con i mujahidin di Massud, in seguito al colpo di stato comunista del ’78. La ragazza non li ha mai visti se non per i primi due anni della sua vita. Per lei il vero fratello è Tariq, il suo vicino di casa, che la difende dai dispetti dei coetanei. La guerra, l'occupazione sovietica, la legge islamica, le bombe, i talebani, costringono Laila e Mariam, anche se nate a distanza di una generazione, a condividere un unico destino, instaurando un rapporto di sorellanza e di amore l'una nei confronti dell'altra che porterà queste due donne a compiere gesti eroici ed enormi sacrifici per proteggersi a vicenda.
Quest'opera è dedicata a tutte le donne afghane, alla loro sottomissione e alle violenze subite, ma anche al loro coraggio, alla continua ricerca della speranza; un tributo alla storia di un popolo devastato dalla guerra e soprattutto un omaggio all'amicizia e all'amore, sentimenti che sono diventati per molte donne come Laila e Mariam l'unico motivo per continuare ad andare avanti nonostante la perdita di persone care ed il costante clima di terrore.
Maria-GuidaScritto da Guida Maria, Istituto Einaudi Serra San Bruno, classe V B, A.F.M. ( Articolo a cura della professoressa Clara Grillo)

domenico calvetta
Avv.Domenico Calvetta: Direttore della rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni
toninoceravoloProf. Antonino Ceravolo: Dirigente dell' Istituto Einaudi di Serra San Bruno

I docenti dell' Einaudi:
Clara Grillo
Salvatore Luciani

Marilena Schiavone


Pubblicizzati 2017

Notizie dall'Einaudi

Proponiamo una nuova iniziativa culturale dove, l'Istituto d'Istruzione Superiore "L. Einaudi" di Serra San Bruno presieduto dal dirigente ANTONINO CERAVOLO, sarà il protagonista. In questa pagina gli alunni seguiti dai loro docenti in lettere, SALVATORE LUCIANI, MARILENA SCHIAVONE E CLARA GRILLO, potranno esprimere il loro sapere, le loro idee e le loro opinioni sotto forma di articoli. Un esperimento nuovo in Calabria, che sollecita gli alunni a confrontarsi, a migliorare e a divulgare cultura. Buon lavoro a tutti voi!
Il Direttore
Domenico Calvetta

N.B: potrai inviare il tuo articolo all'email rivistasantamaria@alice.it 
corredato da foto dell'autore e da foto dell' argomento scelto.

Gioielleria Franco VInci

The Best Bookmaker Betfair Review FBetting cvisit from here.

5550ef34bf8aef350b77a251989c7b8b.jpg
Rivista Santa Maria del Bosco Registrazione n. 4/10 c/o Tribunale di Vibo Valentia Cellulari 349 3091092 - 339 1808248 - 0963 72109 Email: rivistasantamaria@alice.it All Right reserved © Rivista Santa Maria del Bosco | Web Designer: Marco Calvetta | marcocalvetta@gmail.com

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni