Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Premio Letterario “Vincenzo Ammirà”, 1^ Edizione.

Regola la dimensione del testo

Il concorso dedicato al poeta di Vibo Valentia prevede opere edite ed inedite in lingua e vernacolo. Scadenza invio componimenti il 20 marzo del prossimo anno

Premio Letterario Vincenzo Ammirà 1 Edizione
È stato diramato nei giorni scorsi il bando della 1^ Edizione del Premio di Poesia “Vincenzo Ammirà”, fortemente voluto ed organizzato dalla pittrice Caterina Rizzo che è la presidente dell’omonima Associazione. L’obiettivo dichiarato è quello di “non bandire dalla memoria ma restituirlo al suo territorio d’appartenenza che è l’antica Monteleone, oggi Vibo Valentia.” Si tratta del poeta vibonese Vincenzo Ammirà (1821-1898) “classificato tra ‘I Poeti Maledetti’ per aver scritto contro il potere e ‘il buon costume’ in lingua italiana e in vernacolo”.
Da Wikipedia leggiamo che il poeta Ammirà “scrisse versi sia dialettali che in italiano tra cui una libera traduzione dell'Eneide. Il lavoro a cui deve la notorietà è Ceceide. un poemetto dialettale in cui varie componenti, dalla voluttà alla satira, dallo scurrile al fantastico, si compenetrano[2]. Altra opera conosciuta è la poesia A Pippa (1886). Pubblicò anche un volume di Poesie giovanili (Tipografia Troyse, Monteleone 1861), in cui raccolse i versi in lingua e la novella I Romiti. Sue poesie furono pubblicate in giornali e riviste: A la luna (in «L'Avvenire Vibonese», 20 agosto 1882); Addio alla cetra (in «Strenna dell'Avvenire Vibonese», 1885); Donna Fulgenzia (Ivi, 1887); La lacrina (Ivi, 1888); Lamentu di 'na monaca (Ivi 1889); Lu candidatu Lipari (in «La Sentinella», I, 1889, n. 1); Nu dujellu arricchi (in «La Falce», I, 1891, n. 5)[. Nel 1928 il figlio, Domenico Ammirà, raccolse in due volumi una parte delle opere del padre: Tragedie, poesie e Poesie dialettali (Froggio, Vibo Valentia 1928). Il primo volume, oltre alle diverse poesie non suddivise per argomento o per ordine cronologico, contiene due tragedie, Valenzia Candiano e Lida, che Ammirà scrisse tra il 1848 e il 1860. Il secondo volume comprende le poesie dialettali, con esclusione delle poesie oscene. Raccolse anche alcuni scritti critici sul padre nel volume La Calabria e Vincenzo Ammirà (Tip. Passafaro, Vibo Valentia, s.a., ma 1931).”
Il concorso, dedicato al poeta vibonese Vincenzo Ammirà nella ricorrenza del 120° anno della sua morte, si articola in due sezioni: Poesia in lingua e in vernacolo. Ogni concorrente può partecipare con una lirica che non superi i 30 versi e che non sia stata premiata in altri concorsi, la lirica può essere edita ma non premiata né classificata nei primi tre posti in altri concorsi; per la sezione in vernacolo è necessario aggiungere la traduzione. La scadenza per l’invio degli elaborati è fissata per il 20 il Marzo 2019.e gli elaborati, unitamente alla scheda allegata e firmata, così come copia dell’avvenuto versamento, devono essere inviati all’indirizzo e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Il versamento di euro 10 per ogni sezione dovrà essere effettuato sulla postepay N. 5333 1710 6486 9478 intestata a Caterina Rizzo ( Codice Fiscale RZZCRN52E55H271K ), oppure tramite bonifico bancario intestato a: Caterina Rizzo, codice IBAN – IT03J3608105138245762945776. La Giuria, dopo aver attentamente valutato ogni produzione letteraria, oltre ai premi dei primi tre classificati in ogni sezione, si riserva di assegnare altre menzioni di merito, a tutti i finalisti saranno rilasciati gli attestati di partecipazione. Il bando integrale del concorso si può richiedere a. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rivista Santa Maria del Bosco - 89822 Serra San Bruno. Reg. n. 1/15 Tribunale Vibo Valentia. Copyright © 2019 Rivista Santa Maria del Bosco. Tutti i diritti riservati. Web Designer Marco Calvetta

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni