Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Al Premio “Franco. Loria ” di Crotone sul podio Niccoli Oreste Joshua di Rende.

Regola la dimensione del testo

Al concorso letterario premiato anche il giovane Ludovico Marino di Pellaro

Crotone al Premio Franco Loria sul podio Niccoli Oreste Joshua di Rende
Conclusa la XVI Edizione del Premio Letterario “Franco Loria – Città di Crotone”, vinta quest’anno, per la sezione Adulti, dal poeta di Rende Niccoli Oreste Joshua con la lirica “Il fiore nell’abisso” in quanto, come recita la motivazione redatta dalla Giuria formata dalla sig.ra Gina Rizzuto Loria e dai poeti e giornalisti Mimmo Stirparo nostro collaboratore e Bruno Tassone che hanno operato serenamente su testi pervenuti in forma anonima, “È poesia chiara, immediata e mai banale che ci avverte dell’esigenza di non restare fermi a guardare la vita che trascorre nel ‘baratro dell’inesistente’. Versi infuocati e talvolta pacati come lezione di vita che non conosce i ‘compromessi del tempo’”. Alla cerimonia di premiazione tenutasi, ieri 18 maggio, nel grazioso salone del Museo – Giardini di Pitagora di Parco Pignera, hanno partecipato, tra i tanti altri, Santo Vazzano presidente del Consorzio Jobel che gestisce il Museo ospitante, i preziosi collaboratori Giorgio Romano e Lucia Bianchi Pisani, la poetessa cremasca Caterina Tagliani già vincitrice di questo Premio e nostra collaboratrice Mons. Bernardino Mongelluzzi rettore del Santuario di Capocolonna e l’avv. Peppino Spagnolo direttore della filiale crotonese della BNL. Il 2° premio è stato assegnato a Maria Teresa Infante di San Severo con la lirica “Ieri” così motivata: “‘Avevamo, avevamo, avevamo’ è piacevole ritornello che scorre lungo il tempo e lo spazio delle nostre non troppo vecchie contrade. La poetessa esprime la memoria fatta di meravigliosi accadimenti e fissa il tutto in uno stupore denso di visioni che coinvolgono ed emozionano”. e al 3° posto si è classificata Annalena Cimino di Anacapri (NA) con la lirica “I muri della follia” perchè “La poetessa ci regala immagini che, rincorrendosi, mostrano una loro precisa identità, un’asciuttezza espressiva come uscita dallo scrigno del cuore, per mostrare una capacità d’amare viva, gioiosa e partecipativa”. Il Premio, patrocinato dall’Amministrazione comunale di Crotone e dall’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina è stato istituito dalla famiglia Loria per ricordare il loro caro congiunto apprezzato dirigente della sede crotonese della Banca Nazionale del Lavoro nonché promotore culturale dedito al servizio del prossimo. Per la stessa famiglia questo concorso letterario “si configura come un momento culturale della nostra città, in grado di sintetizzare, nella forma dell’arte poetica, un messaggio di Vita e d’Amore che non conosce fine e che al contempo risulta profondamente radicato nella tradizione e nella cultura della città di Crotone, dimostrando come la nostra amata terra sia feconda nel produrre germogli di grande valore e grande bellezza, messaggi di speranza che possano renderla orizzonte per i giovani e non solo confine da varcare.”
Così, una particolare attenzione viene rivolta, già dalla prima edizione, agli studenti delle scuole calabresi ai quali è stata riservata la specifica Sezione vinta quest’anno da: Ludovico Marino dell’I.C. “Cassiodoro – Don Bosco” di Pellaro (RC) per la poesia “Grazie di Cuore”, Anna Maria Barillà dell’Istituto Tecnico“ R. Piria” di Regio Calabria con la poesia “Il silenzio dell’anima” e Alessandra Vicari del Liceo Classico “B. Telesio” di Cosenza con la poesia “La vita”. La cerimonia dfi premiazione è stata allietata dai giovani ballerini della Scuola di danza “Maria Taglioni” di Crotone. Ai premiati è stata assegnata un’artistica targa personalizzata realizzata dal M° orafo Michele Affidato. E come consuetudine, per ricordare la Festa Mariana in onore della Madonna di Capocolonna il nostro Mimmo Stirparo ha recitato una sua poesia da titolo “Concerto di maggio”:

Musica
silenzio
preghiera
armonie d’organo al cielo
si rallegra il cuore
in un angolo di chiesa
davanti a Te, Icona di vita
Mamma bruna
Madre della terra e del mare
e i pensieri si accavallano
in una struggente serenità
che cerca amore…
…sempre!

Rivista Santa Maria del Bosco - 89822 Serra San Bruno. Reg. n. 1/15 Tribunale Vibo Valentia. Copyright © 2019 Rivista Santa Maria del Bosco. Tutti i diritti riservati. Web Designer Marco Calvetta

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni