Rivista Santa Maria del Bosco - Serra e dintorni

Lu Signuri e la Madonna - Canzuneda di Pasqua

Antonia Garcea e figlio

Si partiu la Madonna a Munti Mariu.
Mu arriva lu sue figghiu afflitta jia.
Cuomu na stranareda caminava,
caminava e non sapia la via.
La via di lu carvariu da pighiau,
ca da ci lu livaru e si dicia.
Quandu a munti carvariu da nchianau,
Lu vitta di na cruci chi pindia.
Lu Signuri di scangiu nci parrau.
O donna! votatindi pi sa via,
ca lu mundu pi mia sbillocau!
Pigghiati a Gianni pi parti di mia.
Quali mamma lu figghiu si cangiau?
Cuomu puozzu cangiari fighiu a ttia?
Mbiatu cui ndavia dui e cu ndavia tri.
Ma io l'amara unu ndavia,
avia nu picciridu tantu caru,
vinnaru li judei e mi l'arrubbaru.
Cu tri chiova spuntati lu nchiuvaru,
e lu feli all acitu nci purgiru.
Ciangi, ciangi Maria povera donna,
ca lu tuo figghiu è ghiutu alla cundanna.
Non l'aspittari più ncasa mu torna,
ca è cundannatu di Pilatu e di Anna.

Visite: 979

Rivista Santa Maria del Bosco - 89822 Serra San Bruno. Reg. n. 1/15 Tribunale Vibo Valentia. Copyright © 2019 Rivista Santa Maria del Bosco. Tutti i diritti riservati. Web Designer Marco Calvetta

Top Desktop version

Questo sito utilizza cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca su “Maggiori Informazioni” e leggi l’informativa completa. Cliccando sul tasto “Accetto” acconsenti all’uso dei cookies. Maggiori Informazioni